curriculum

aree d'interesse

consultazioni

 

Peeling

Per Peeling Chimico si intende una tecnica dermocosmetica capace, mediante l'applicazione di una o più sostanze chimiche irritanti sulla superficie cutanea, per un certo tempo e a concentrazioni prestabilite, di indurre la comparsa di un eritema intenso teso a provocare la distruzione di porzioni dell'epidermide e/o del derma. Il distacco delle aree sottoposte a trattamento chimico precede il fenomeno di riepitelizzazione tissutale con conseguenti miglioramenti della morfologia e della tessitura cutanea.
Le sostanze più frequentemente adoperate sono l'acido tricloroacetico (TCA), l'acido piruvico, l'acido mandelico, l'acido salicilico, l'acido glicolico, l'acido cogico, l'acido malico, la resorcina ed alcuni cocktail (soluzione di Jessner, di Baker-Gordon, di Litton).
Tale metodica viene adoperata per trattare cicatrici da acne, cicatrici traumatiche e cicatrici da varicella, per rughe e per pigmentazioni cutanee.

Acne comedonico pustolosa
Trattamento "peeling" con acido tricloroacetico.


PRIMA


DOPO

Acne del viso
Trattamento "peeling" con acido piruvico.


PRIMA


DOPO
Acne del viso
Trattamento "peeling" con acido piruvico e acido tricloroacetico.


PRIMA


DOPO

Iperpigmentazione dorso mano

 

Iperpigmentazione viso

 

Rosacea

< pagina precedente

 


Università Cattolica
del Sacro Cuore

Centri per la
Chirurgia di Mohs

S.I.D.C.O.

Rome
American Hospital